SETTIMA TAPPA – IL TOUR DI AIME

SETTIMA TAPPA – IL TOUR DI AIME

xxx

CONTINUA IL TOUR DI AIME, L’ASSOCIAZIONE IMPRENDITORI EUROPEI, PER VALORIZZARE LE AZIENDE DEL TERRITORIO

 VISITA ALLA COOPERATIVA LATTE VARESE E ALLA BIOTECHMED DI SOLBIATE OLONA CON OSPITE EMANUELE MONTI, PRESIDENTE DELLA COMMISSIONE SANITA’ E POLITICHE SOCIALI DELLA REGIONE LOMBARDIA.

 

Oggi giovedì 7 febbraio si è svolta la settima tappa del “Tour AIME” con la visita a due Aziende della nostra Provincia rispettivamente dei settori dell’alimentazione e del welfare. Come sempre l’obiettivo di AIME è di segnalare e promuovere le imprese del territorio che si distinguono per storia, produttività e per capacità innovativa e di farle conoscere al grande pubblico oltre che ai rappresentanti delle Istituzioni Locali, Regionali e Nazionali.

Presenza significativa al “Tour” di oggi è stata quella di Emanuele Monti, Presidente della Commissione Sanità e Politiche Sociali della Regione Lombardia, accompagnato dal Presidente AIME Armando De Falco, dal Segretario Generale Gianni Lucchina, organizzatore del “Tour”, dal Presidente di Aime Salute, Benessere e Welfare, Gabriele Ciavarella e da Marco Santoro imprenditore del settore Sanitario.

Prima tappa alla storica COOPERATIVA LATTE VARESE di via Uberti, sede aziendale dal 1953, ricevuti dal Direttore Franco Donato e dalle maestranze che hanno spiegato la complessità della produzione e distribuzione di questo alimento così “basic” ma così importante nell’alimentazione delle famiglie italiane.

La storia di questa Centrale del Latte parte nel lontano 1933 e ancora oggi non prevede data di scadenza!  E qui sorge una domanda: il latte che solitamente beviamo è davvero latte italiano? Non sempre è cosi: capita che il latte targato italiano in realtà abbia viaggiato un po’ per l’Europa o che abbia delle percentuali di provenienza estera. Il Latte Varese invece utilizza solo ed esclusivamente latte locale delle mucche nate e allevate sul territorio lombardo. È latte che parla italiano, anzi, parla il dialetto varesino tanto è ristretta la zona di provenienza. I 33 soci attuali, tutti del varesotto, sono uomini e donne che negli anni hanno allevato soprattutto la passione per gli animali da latte. Sono loro che continuano ad alzarsi tutti i giorni all’alba per far arrivare il latte fresco alla Centrale di Varese. Ma sono premiati con la certificazione Alta Qualità, che è un valore centrale per la bontà del latte. Per essere promosso Alta Qualità un latte deve passare diversi controlli già in cisterna, dove si fanno le verifiche su tutte le caratteristiche: deve essere promosso in tutti gli esami. E se non passa? Viene mandato a casa: non viene accettato e chi esce dagli standard dell’Alta Qualità non può più rientravi. L’alta qualità del latte Varese non è mai stata messa in discussione in questi anni e i campioni di latte si sono rivelati campioni davvero perché da anni si riconfermano ai massimi livelli degli standard. Insomma: promossi, certificati e garantiti.

Seconda tappa del tour alla BIOTECHMED, società fondata nel recente 2010 con sede a Solbiate Arno.    A presentare l’Azienda e le sue professionalità sono stati i titolari: la General Manager, Edda Puglisi, e il responsabile della Ricerca & Sviluppo, Prof. Stefano Omboni.

L’Azienda è altamente specializzata nella ricerca, nello sviluppo e nella gestione di servizi a supporto del settore sanitario. Il core-business è rappresentato dall’erogazione di “Servizi di Telemedicina e Teleconsulto”, cioè servizi basati su tecnologie informatiche utilizzando Internet: lo scopo è di favorire lo scambio di informazioni tra medici e pazienti per poter fornire diagnosi e cure a distanza e per velocizzare gli interventi. Tutto ciò al fine di migliorare lo stato di salute delle persone attraverso i sistemi innovativi messi a disposizione da Biotechmed ed agli altissimi standard di qualità e di controllo scientifico dei processi utilizzati. In più vanno sottolineati la facilità operativa dei processi attivati, attraverso l’uso di dispositivi medici user-friendly che permettono anche un contenimento dei costi proprio grazie alle nuove tecnologie applicate.

“Cerchiamo di fornire agli operatori sanitari le soluzioni migliori per poter offrire ai loro pazienti un servizio all’avanguardia e clinicamente efficace” affermano i titolari,  i quali, alla fine della visita, hanno sviluppato un interessante confronto con il Consigliere Regionale Emanuele Monti e i responsabili AIME del settore sanità e benessere, Santoro e Ciavarrella, toccando alcuni temi attuali della politiche sanitarie e soffermandosi soprattutto sulle potenzialità di sviluppo di nuovi servizi in questo settore e sulle opportunità di lavoro che offrono le nuove tecnologie e le specifiche competenze già presenti nel nostro territorio come quelle di BIOTECHMED.

Varese, 7 febbraio 2019

Ufficio Stampa AIME

cof cof cof cof cof cof rhdr rhdr cof oznor

No comments

Leave a reply

Your email is never published nor shared. Required fields are marked *